guida per customizzare la minicar

La guida perfetta per customizzare la propria minicar.

Tuning: costi, sicurezza e aspetti legali.

Benvenuti nuovamente nel blog del Club dei 50.
In questo articolo parleremo delle modifiche (in gergo tecnico “Tuning “) più comuni che si possono effettuare sui nostri mezzi, inoltre andremo ad analizzare i costi della modifica, gli aspetti riguardanti la sicurezza e infine gli aspetti legali.

Innanzitutto vorrei andare a chiarire per i meno esperti il significato della parola “Tuning”.
Infatti sotto la denominazioni “tuning”, rientrano tutte le modifiche effettuate a un determinato veicolo (non necessariamente automobili, ma anche ciclomotori, moto, kart, quad).

Le modifiche riguardano principalmente 5 categorie:

  • Modifiche estetiche alla carrozzeria o parti di essa
  • Modifiche meccaniche al motore, all’impianto frenante, al sistema di scarico o all’assetto di guida.
  • Modifiche all’impianto di illuminazione del veicolo
  • Modifiche all’impianto audio
  • Modifiche agli interni

Comunque le modifiche effettuate sulle macchine sono molto diverse a secondo dei gusti del propietario che vuole dare un tocco “unico” al proprio mezzo differenziandolo dagli altri veicoli.

Nel caso delle nostre minicar 50 possiamo racchiudere le modifiche più comuni in tre categorie:
modifiche estetiche, modifiche meccaniche e infine le modifiche all’impianto audio.

Modifiche Estetiche

Le modifiche estetiche sono quelle che saltano di più all’occhio.

Vi sono varie modifiche di questo tipo come il Kit di “Adesivi Sponsor” che danno un tocco in più al nostro mezzo e si possono trovare sulle 10-20€ ma volendo se si vuole dare un tocco più aggressivo alla microcar possiamo far montare un alettone che può andare dalle 50 fino alle 200€ però per motivi legali lo spoiler non deve in alcun modo superare la sagoma del veicolo e non deve presentare bordi o superfici taglienti, inoltre si possono far cambiare i pezzi di serie (come il paraurti anteriore) e far montare un pezzo Tuning , il costo di queste modifiche si aggira intono alle 400€ ma comunque non è la più costosa infatti se si vuole dare un colore particolare alla nostra macchinetta potremmo farla riverniciare o wrappare e queste costano all’incirca 500€ ma se si vuole dare un tocco di eleganza al nostro mezzo possiamo fare pure oscurare i fari e/o i vetri (l’oscurazione di alcuni vetri come i vetri laterali dello sportello, il vetro del lunotto posteriore e il vetro del parabrezza non si possono oscurare per via delle norme vigenti in Italia) e questi hanno un costo molto minore infatti l’oscurazione di ogni parte costa più o meno 100€.

Modifiche Meccaniche

Le modifiche meccaniche più comuni si basano sul tuning dell’impianto di scarico e del motore.

Le migliorie al motore ovviamente sono vietate dalla legge, il motore può tranquillamente superare queste velocità ma le altre parti meccaniche non sono adatte per superare certe velocità e inoltre dietro ai numeri folli che segna il tachimetro ci si mette in gioco la vita in caso di incidente e noi del Club raccomandiamo di non esagerare.

Le modifiche principali effettuabili al motore sono la rimozione dei blocchi che farà arrivare la vostra minicar a 60-65 km/h il cambio della cinghia con una più lunga che può far arrivare il vostro mezzo a 55-60 km/h la rimozione dei diaframmi che farà arrivare la vostra macchinetta 70 km/h.

Queste modifiche prese singolarmente possono avere un costo che va dalle 100 fino alle 150€.

Per quanto riguarda le modifiche all’impianto di scarico vi sono alcune che NON sono illegali come il terminale che se omologato non sarà oggetto di sanzioni da parte delle forze dell’ordine ma ovviamente questo non andrà a modificare il suono oppure il cambio dell’intero impianto (ovviamente sempre in accordo con le leggi vigenti in Italia) che può migliorare il sound della vostra minicar ma questo pezzo appena citato ha un costa abbastanza alto, infatti ricorrendo ad altre modifiche come lo scarico diretto o semi-diretto che migliorano il rombo potrete spendere di meno ma quest’ultime possono essere
sanzionate.

Ovviamente vi sono altre tipi di modifiche come quelle dell’impianto frenante che in Italia sono legali da un paio di anni a patto che i componenti sostitutivi siano omologati (es.Pinze dei freni), Ovviamente il costo varia a secondo delle componenti che si vanni a scegliere.

Modifiche All’Impianto Audio

Le migliorie all’impianto audio sono quelle più amate da noi ragazzi, queste variano di prezzo a secondo di cosa facciamo sostituire e di cosa facciamo aggiungere.

Di partenza le minicar non sono dotate di impianti con ottime prestazioni, fatta eccezione per Ligier che permette di aggiungere un amplificatore per i bassi di marca Pioneer e comunque parte già con un buon impianto Hi-Fi.

Solitamente gli impianti standard sono dotati di un set di 2 casse e a volte sono previsti di subwoofer che però hanno prestazioni mediocri.

Per migliorare quest’ultimo ci sono due tipi di “opzioni”, la prima dove si va a spendere una cifra che va dalle 100 fino alle 300€ dove si vanno a cambiare le casse ci si fa mettere un subwoofer discreto e un amplificatore per le casse e si può ascoltare la musica con una qualità abbastanza alta.

La seconda dove si vanno a spendere cifre che possono tranquillamente superare i 1.000€ e la minicar diventa una discoteca a 4 ruote per i raduni.

Voglio ricordare che le modifiche all’impianto stereo non sono illegali ma possono essere sanzionate se mettendo la musica a un volume elevato si va a commettere un reato penale ovvero il disturbo della quiete pubblica dove le forze dell’ordine oltre a fare una multa che può avere un costo veramente elevato potranno procedere al sequestro dell’impianto.

Per questo primo articolo è tutto, spero vi sia piaciuto, un saluto da parte del Club…al prossimo articolo!

ANDREA RANDISI