una minicar si può guidare in autostrada?

Una minicar si può guidare in autostrada! Ecco come:

Buonasera Club !
Bentornati all’articoledì.

 

Oggi andremo a scoprire la prima minicar del gruppo Fiat !

Si avete letto bene, la la Fiat per noi minorenni.

Si tratta della classica Fiat 500, che modificata per alcuni aspetti, da un’azienda tedesca, permette ai sedicenni di guidare una minicar in autostrada.


All’auto non sono state apportate grandissime modifiche, per quanto riguarda la parte anteriore del veicolo e gli interni, ciò non vale, però per il posteriore dell’auto, in quanto si hanno 2 ruote centrali, con una minima modifica alle sospensioni.

 

Anche il motore ha subito delle variazioni, in quanto il classico motore della 500 da 1.2 litri, invece di produrre 69 cv, è stato limitato a 20 cv, il limite legale per una minicar, anche se quando esce dalla fabbrica (per la seconda volta) avrà una velocità massima di 90 km/h.

Questa nuova minicar, sarà quindi omologata per 4 posti.

 

Si hanno delle riduzioni anche per quanto riguarda la larghezza del posteriore della vettura, in quanto la Fiat Ellenator è più corta di quasi mezzo metro. Che dire: i tedeschi si sono impegnati il più possibile al fine di permettere ai sedicenni, e non solo di potervi accedere all’autostrada.

Chiaramente anche in termini di sicurezza, la vettura in esame è estremamente preparata, dato che è stata prodotta con gli stessi materiali della 500.

 

Detto ciò, dobbiamo tuttavia informarvi del fatto che non sarà consentito guidare questa vettura con la patente AM, sarà quindi necessaria la patente di categoria B1.

La Fiat 500 Ellenator, omonima dell’azienda che l’ha adattata alla guida dai 16 anni, dispone di tutti gli accessori che ha anche l’utilitaria più famosa al mondo, come l’ aria condizionata, sedili in pelle, fari full led ecc., e sarà disponibile anche nella versione cabrio. Continua a seguirci sui nostri canali Instagram, Youtube e Telegram per restare aggiornato sulle ultime novità del mercato

 

Articolo a cura di Alex Florea.